Il nostro Sic by Rossella Simoncelli & Paolo Simoncelli



Il nostro Sic by Rossella Simoncelli & Paolo Simoncelli
Rizzoli | 2012 | ISBN: 8817060917 | 351 pages | EPUB | 22 MB

C'era una volta, tra la spiaggia con gli ombrelloni e la campagna dove si può imparare a guidare il trattore, un'officina piena di attrezzi e un pugno di bambini a cui piaceva andare forte con le minimoto. E tra questi ce n'era uno che voleva sapere il perché di tutte le cose, che amava il modo di correre di Eddie Lawson e Valentino Rossi e sognava di diventare un giorno come loro. E poi c'era un ragazzino che passava i pomeriggi a capire come funziona un motore, che la domenica cantava in macchina con babbo e mamma andando alle gare con la moto nel baule, che in trasferta all'estero si portava la piadina per le grigliate tutti insieme a fine gara e che cercava di far ubriacare le ragazze straniere su viale Ceccarini ma non sempre gli andava bene. E un giovane uomo che sulla moto ci stava un po' stretto ma che amava vincere. Non solo in pista ma anche a calcetto, a beach-volley, sugli sci, a biliardino, ovunque ci fosse della bagarre. E che aveva scelto una ragazza e quattro amici, sempre gli stessi, e cantava 'Siamo solo noi' perché gli piaceva Vasco Rossi, ma anche 'O surdato 'nnammurato e 'Like A Rolling Stone'. Un guerriero che con la squadra giusta sapeva fare miracoli e se c'era da prendersi a torte in faccia non si tirava mai indietro. Oltre duecento foto a colori, documenti di pista, memorabilia e scritti inediti. I primi giri in minimoto, le serate con gli amici, i rally: quattordici QR Code con video rari e divertenti. E un coro di trenta voci per raccontare Marco.
“Ci siamo divertiti un sacco alla Cava, abbiamo fatto un sacco di bagarre all’ultimo sangue anche perché col Sic, quando si fanno le bagarre, sono sempre all’ultimo sangue, anche se giochi una partita a biliardino.” Perché non faceva favori a nessuno il Sic: “Era molto dolce in tanti suoi comportamenti. Poi era un ignorante anche lui, un testone, e in pista, caxxo, anche se eri un suo amico ti faceva sempre girare i cog1ioni.” Valentino Rossi
=

Uploaded
Depositfiles